Volley 2001 Garlasco si regala due promozioni per i vent’anni di attività

GARLASCO, 22 giugno 2021 – Un’impresa storica a chiudere una stagione che resterà negli annali: la serie B maschile del Volley 2001 Garlasco si impone per due volte sul Volley Canottieri Ongina (3-2 in gara 1 a Monticelli, 3-1 in gara 2 a Garlasco) nella finale dei playoff promozione e vola in serie A3. Gli uomini di coach Marco Maranesi vanno a coronare la strana stagione del post-Covid con un percorso in crescita: primi nel mini girone della regular season, una sola sconfitta nel secondo mini girone in trasferta a Malnate contro Yaka Volley e poi rendimento in evoluzione costante per capitan Crusca e compagni fino al sogno coronato domenica scorsa (20 giugno) di fronte a una cinquantina di tifosi che finalmente hanno potuto gioire dal vivo con i propri atleti (capienza ridotta al 25%).

DOPPIA PROMOZIONE E proprio nell’anno in cui la presidente Silvia Strigazzi, eletta pochi mesi fa consigliera nazionale della Federazione Italiana di Pallavolo, festeggia i vent’anni da quella prima stagione in cui “sognavo di portare ragazze e ragazzi in palestra per trasmettere i valori di questo sport e tirarli fuori dalla strada” con due risultati netti. Anche la prima squadra femminile ha infatti dominato il proprio campionato di serie B2 raggiungendo la finale dei playoff promozione ed imponendosi prima in casa e poi in trasferta contro la Focol Legnano. Nel roster guidato da coach Madalina Angelescu, ex tecnico della nazionale rumena, anche un’ex Farfalla di Busto Arsizio: la veterana Katarina Kovacova che in regular season ha incontrato la figlia Carolina Boccia dall’altro lato della rete.

LA SERIE A3 Per un paese come Garlasco da 10mila abitanti già il fatto di avere due squadre in categorie nazionali era motivo di vanto, realtà più unica che rara in Italia.  Due squadre che c’entrano i playoff prima e la promozione poi diventano davvero un piccolo sisma nella tranquilla campagna lomelllina. “Abbiamo lavorato tanto per raggiungere questi risultati in tutti questi anni – dice Strigazzi – da qui sono passati atleti e allenatori di grandissimo livello e da ognuno di loro abbiamo cercato di imparare. La nostra forza è però sempre stata la passione e il lavoro di squadra: ogni persona che collabora per rendere il Volley 2001 Garlasco una realtà di riferimento in provincia di Pavia, ma anche in regione Lombardia e a livello nazionale, è stata fondamentale.” E ora c’è anche il progetto di un nuovo impianto ‘serio’ all’interno di una struttura polivalente corredato di campi all’aperto “che creerà posti di lavoro a Garlasco e con l’affitto dei campi, concorrere efficacemente alle spese di gestione” – ha dichiarato Silvia Strigazzi a La Provincia Pavese.

DAL SETTORE GIOVANILE AI VERTICI Quello che ha spinto l’ambiziosa presidente, titolare di tre farmacie e mamma di due figli super sportivi, Alessandro e Marco, è stato proprio il desiderio di trasferire i valori del volley ai più piccoli: “Abbiamo messo a regime un settore giovanile maschile e femminile guidato da due eccellenze come Marco Maranesi e Cristina Guicciardi – spiega Strigazzi – il nostro bacino d’utenza non è solo il paese di Garlasco, ma anche i comuni limitrofi dove siamo presenti con collaborazioni e attività anche nelle scuole, grazie all’impegno dei nostri atleti/e di prima squadra”. E i risultati cominciano ad arrivare anchedai più piccoli con titolo provinciale maschile Under12, Under13, finale provinciale Under19 e semifinali provinciali Under17. Perché la passione parte dal basso e divampa fino ai ragazzi e le ragazze che hanno centrato l’obiettivo promozione. “Questa squadra è un gioiello, ancora prima dal punto di vista umano che da quello tecnico – commenta coach Maranesi parlando dei suoi – siamo riusciti a creare una macchina che funziona in palestra e fuori perché ci si mette a disposizione nel lavoro e nell’unione di intenti”. “Siamo davvero orgogliosi di far parte di questa famiglia – conferma la coach della prima squadra femminile, Madalina Angelescu, presente insieme alle sue ragazze alla finale storica dei colleghi maschi – speriamo davvero che il pubblico torni a vivere con noi le emozioni dal vivo, ma li ringraziamo per tutto il sostegno che hanno dimostrato nel seguirci da casa o da fuori le vetrate del palazzetto”.

Il cielo a Garlasco si è tinto di rossonero per festeggiare un compleanno che sa di nuova avventura.

Attachment