B1F – RASSEGNA STAMPA : AMBROVIT – EURO HOTEL MONZA

Da “La Provincia Pavese” del 30.10.16

AMBROVIT VINCE FACILE – MONZA CEDE SUBITO – PER CAGNONI 18 PUNTI

Volley B1. Tutto da pronostico, poca fatica per le garlaschesi. In attacco bene anche Caroli (12punti) e Giudici (9 punti)

Pronostico ampiamente rispettato dall’Ambrovit Garlasco che regola in tre set neanche troppo impegnativi la giovane formazione di Monza e sale a 6 punti in classifica. Missione compiuta per la squadra di coach Bonfantini che sfrutta a pieno il doppio turno casalingo per mettere fieno in cascina in vista di sfide molto più consistenti fin dalle prossime settimane. L’Ambrovit parte 2-0 sul buon turno in battuta di Miriam Nicchi. Monza reagisce e sorpassa 2-3 proprio quando alla palleggiatrice di casa viene fischiata “doppia”. Cagnoni firma due guizzi, la panchina brianzola è già al time-out sul 5-3. Altri due errori gratuiti ospiti inframmezzato da un primo tempo felpato di Caroli ed alla prima pausa tecnica, l’Ambrovit è avanti 8-4. C’è poca partita, Cagnoni spinge l’attacco nella zona di conflitto della difesa brianzola per l’11-4. Cagnoni fa diagonale del 13-5 e qui la panchina di Monza esaurisce le sospensioni. Ace sporco di Cagnoni per il 16-6, il turno in battuta della pantera di Prato Sesia non si esaurisce e, a colpi di servizi vincenti, seppellisce il set (21-6). Il gioco scade nettamente da entrambe le parti della rete, la frazione si chiude sul 25-14 con muro di Caroli. Proprio in questo fondamentale piazza la ripartenza forte la squadra di Bonfantini, poi Cagnoni stringe magistralmente un paio di diagonali mentre la difesa brianzola si sgretola in modo progressivo a dispetto del primo time-out chiamato sul 6-1 che diventa 8-2 alla prima pausa della seconda frazione. Il turno in battuta di Sara Caroli allarga ulteriormente le distanze anche perché le giovani monzesi paiono davvero in grande difficoltà (15-2). Ace di Rivetti per il 20-8, poi fa altrettanto Cozzi per il 23-10, quindi primo tempo deciso di Caroli e palla sull’astina dell’attacco monzese ed è 2-0 fin troppo facile nel conto dei set. Due giocate convinte di Rivetti, un servizio vincente di Giudici contraddistinguono la prima fase della terza frazione che vede l’Ambrovit andare alla prima pausa avanti 8-3. L’opposto rossonero insiste in battuta. Nicchi firma un colpo da beach di grande impatto. Rivetti sale ancora alta (11-3) ed il copione non cambia, poi Garlasco rifiata e Monza trova qualche punto in più (13-9), ma senza mai avvicinarsi troppo, almeno finchè coach Bonfantini decide di suonare la sveglia con un time-out sul 14-11. La sua squadra riparte, la panca ospite prova a fermarla con la sospensione sul 19-14, ma all’Ambrovit basta gestire senza grandi patemi il cambio palla fino in fondo per archiviare una partita un po’ noiosa che, però, vale tre punti d’oro.

Fabio Babetto