L’Ambrovit piazza il colpo c’è Caroli da Vigevano

L’Ambrovit piazza il colpo c’è Caroli da Vigevano

Da La Provincia Pavese, 17 giugno 2015

GARLASCO. Dopo le voci dei bene informati, ora c’è anche l’ufficialità con la conferma che arriva all’unisono da coach Stefano Mattioli e dalla patron Silvia Strigazzi: Sara Caroli è il primo ingaggio per la nuova Ambrovit Garlasco che proverà ad essere grande protagonista nella prossima stagione di serie B2 femminile di volley.

La cosa era nell’aria già da qualche settimana ed ha preso corpo man mano che il futuro della Florens Vigevano ha assunto i contorni dell’avvio di un nuovo ciclo all’insegna del rinverdimento della rosa prossima ventura. Caroli era probabilmente il primo obiettivo per il Volley 2001 Garlasco e, da quanto si apprende, l’accordo si è concretizzato anche abbastanza rapidamente.

Con l’ingaggio della forte ed esperta centrale faentina, l’Ambrovit Garlasco aumenta in modo consistente la sua cifra tecnica in relazione alla categoria.

Ora si tratterà di capire con chi farà coppia al centro della rete Sara Caroli. Quest’anno le due centrali di coach Mattioli erano capitan Federica Bosco e la giovane, ma emergente, Giulia Gogna. Il reparto è stato probabilmente il meno problematico ed il più redditizio nel quadro di una squadra che ha pagato caro lo scotto di molti infortuni in alcuni casi anche prolungati e che, non raggiungendo i play off promozione, ha concluso la sua stagione con un bilancio non del tutto soddisfacente. Improbabile che il Volley 2001 Garlasco, dopo l’ingaggio ufficiale di Sara Caroli, decida di trattenere sia Bosco che Gogna e, se dal punto di vista delle prospettive anagrafiche, Gogna (classe ’95) potrebbe a prima vista apparire la scelta più immediata, in realtà al momento pare più probabile la permanenza di Federica Bosco, capitano e figura carismatica nello spogliatoio. Una prospettiva che avrebbe anche una logica tecnica importante per vari motivi. In prima battuta, al centro la coppia Caroli-Bosco pare più assortita, con la capitana molto abile e prolifica in fast, in secondo piano, ma non meno importante, Bosco è giocatrice poliedrica e può giocare, in caso di necessità, anche nel ruolo di opposto che ha ricoperto con profitto in varie fasi della sua lunga e significativa carriera.

In ogni caso, non finisce qui il mercato in entrata dell’Ambrovit

che resta a caccia di una palleggiatrice e di una forte attaccante di banda. Sul primo ruolo le trattative sono ancora in alto mare e si allontana l’ipotesi dell’ingaggio di Pagnin in uscita dalla Florens.

Per l’attacco, il grande obiettivo è Lucia Cagnoni.

Attachment