D FEMMINILE: NULLA DA FARE CON IL LUNGAVILLA

L’Ambrovit lotta con grande cuore e carattere, ma nulla può contro la notevole esperienza del Lungavilla, che espugna Garlasco con un netto 3-0. Le ospiti, terze nello scorso campionato, sono una formazione di tutto rispetto, con un roster formato da atlete che nel passato ha militato in categorie di alto rango. Le ragazze di Miramonti, decisamente più giovani delle avversarie, hanno dato tutto, approcciando il match anche con buon piglio, ma non sono riuscite a ribaltare il pronostico, sarà un campionato duro e difficile per le nostre ragazze, con coach Miramonti che dovrà svolgere un lavoro capillare nel dare la giusta carica alle giovanissime garlaschesi. Il match vede l’Ambrovit in partita e davvero determinata sino al 10 pari, ma la forza del Lungavilla è emersa con il passare dei minuti, e pur lottando su ogni pallone, le ospiti hanno allungato sino al 18-25. Secondo set negativo e remissivo per le rossonere, che sicuramente hanno disputato il set meno intenso e positivo dei tre disputati, Lungavilla è subito partita a razzo, creando un solco incolmabile per le nostre ragazze, ko per 13-25. Da segnalare l’esordio di Giorgia Miramonti, figlia di coach Fabio, classe 2002, che nonostante i suoi soli 15 anni non ha avuto timori reverenziali e giocando una gara gagliarda. Terzo set positivo per Garlasco, che per lunghi tratti ha tenuto testa alle titolate ospiti, la reazione, dopo un secondo parziale sotto tono, è lodevole, ma non è bastato per prolungare il match. Lungavilla vince anche il terzo set e vince con merito per 3-0. Prestazione da rimarcare, per le ragazze di casa, è quella di capitan Greta Sassi, preziosa sia a livello offensivo, sia a livello difensivo e nota positiva, il rientro in campo, dopo un anno di inattività di Barbara Pagnin. Nessun punto per Garlasco, ma il percorso di questa squadra, dalla media età bassissima, rispetto alla media generale del campionato, sarà lungo e non semplice, ma la squadra ha le capacità per crescere e regalare soddisfazioni alla società e al pubblico.