Colombo prima scelta per Garlasco che pensa in grande

Da “La Provincia Pavese”, 30 maggio 2016

Quella che comincia è la settimana delle decisioni importanti per il Volley 2001 Garlasco che, già nei prossimi giorni, dovrebbe ufficializzare il nome dei due allenatori che guideranno rispettivamente l’Ambrovit, neopromossa in serie B1 femminile, e il sestetto maschile che ha conquistato l’accesso alla prossima serie B unica nazionale. Al momento, proprio nel settore maschile sembrano delinearsi con maggior precisione le prospettive tecniche future. Secondo indiscrezioni, il nuovo allenatore della squadra maschile, che raccoglierà la non facile eredità lasciata da Maurizio Latelli, potrebbe essere il mortarese Giampiero Colombo, reduce da un’ottima stagione a Voghera, portando Adolescere al primo turno play off ed alla semifinale di coppa Lombardia. Finito il ciclo Latelli con cui Garlasco è salita dalla C alla B2 e dalla B2 alla B Unica nazionale e ha pure vinto una coppa Lombardia, Garlasco cerca una figura che si sposi al meglio al progetto lanciato dallo stesso Latelli in sintonia con Silvia Strigazzi, ovvero costruire una squadra del territorio, mix di giovani e di giocatori esperti, ma poggiando su un settore giovanile da potenziare allargando il bacino d’utenza ai centri limitrofi. In questo, Giampiero Colombo è uno dei tecnici con le migliori credenziali, vista la sua lunga esperienza con le giovanili, ma anche con le prime squadre, tanto da essere da anni selezionatore per il comitato provinciale Fipav.

Salvo sorprese, la nomina di Colombo potrebbe essere ufficializzata già nel corso della settimana, quando la squadra maschile si ritroverà per alcune sedute di allenamento nel corso delle quali verranno visionati altri giocatori che potrebbero rientrare nel progetto tecnico.

Percorso analogo anche al femminile, con allenamenti nei prossimi giorni per ritrovare la rosa vincitrice dell’ultimo campionato di B2, ma anche per iniziare a vedere qualche altra soluzione in proiezione dell’allestimento della squadra che affronterà la B1. Qui, però, Silvia Strigazzi sta ancora sfogliando con fatica la margherita. Sarebbero rimasti tre i tecnici sui cui la patron garlaschese sta riflettendo, tutti con caratteristiche interessanti per i progetti del club. Il tempo, però, stringe anche dal punto di vista dei movimenti di mercato per un’Ambrovit che, quasi certamente, ripartirà da Cozzi, Caroli, Pagnin, Cagnoni, D’Alessandro, Marin, forse anche Cattaneo e poi valuterà prima di tutto le posizioni delle altre giocatrici della rosa uscente, quindi si metterà alla ricerca di rinforzi, primi tra tutti quello di un centrale, visto che difficilmente Silvia Freni resterà, ma anche di un opposto prolifico per una stagione tranquilla.

Fabio Babetto

Attachment