BM – RASSEGNA STAMPA – VOLLEY 2001 GARLASCO VS. GERBAUDO SAVIGLIANO

ORA GARLASCO ALZA L’ASTICELLA

B MASCHILE. BATTUTA SAVIGLIANO: “PUNTIAMO A QUALCOSA DI PIU’ DELLA SALVEZZA”.

Pesano, e se pesano, i tre punti conquistati in casa sabato pomeriggio dal Volley 2001 Garlasco contro il Gerbaudo Savigliano. C’era da ripartire dopo la brutta prestazione di sette giorni prima a Novi Ligure, la peggiore della stagione l’aveva definita coach Giampiero Colombo. Soprattutto c’era da tornare a muovere la classifica ed il balzo in avanti è stato consistente per gli uomini allenati dal tecnico mortarese. Tra i protagonisti di una positiva serata di tutta la squadra, senza dubbio anche l’attaccante Alberto Monni, lo scorso anno in serie C con la maglia dell’Adolescere Voghera. “A Novi avevamo giocato slegati pur contro una squadra alla nostra portata e così la differenza l’aveva fatta il loro opposto – racconta Monni -. Con Savigliano abbiamo raccolto tre punti importanti per la classifica e per il nostro morale al termine di una gara che solo nel secondo set ci ha visto poco presenti”. E pensare che proprio Monni ha rischiato di non giocare la partita. “Ho saltato l’ultimo allenamento per un attacco di influenza ed ho giocato la partita con la febbre”, prosegue l’attaccante. La squadra è piaciuta soprattutto nella seconda parte di gara, quando è ripartita dopo essere stata ripresa da Savigliano. “Il gruppo sta prendendo forma e stiamo crescendo, c’è ancora qualcosa da limare, soprattutto negli atteggiamenti quando le partite si complicano, ma credo che la squadra abbia margini di crescita importanti”, prosegue l’attaccante. Cosa serve, allora, al Volley 2001 per fare un salto in più e trovare la continuità necessaria a viaggiare tranquilli? “Prima di tutto una miglior qualità del lavoro in allenamento dove quasi mai siamo più di dieci a causa di infortuni ed assenze. E poi, in partita, dobbiamo prenderci tutti maggiori responsabilità”.  Alberto Monni non è del tutto d’accordo quando si parla di obiettivo salvezza. “Questo resta il primo traguardo, almeno per quelle che sembravano essere le premesse alla vigilia della stagione. Poi, visto fin qui il valore del campionato, che mi sembra la di sotto delle attese, credo che la squadra abbia qualità e valori per competere per qualcosa in più di una semplice salvezza e sono convinto che abbiamo l’obbligo di provarci”. L’occasione sarà subito domenica prossima nel difficile viaggio sul campo del Bre Banca San Bernardo Cuneo dove fare punti darebbe uno spessore speciale alla classifica.

Fabio Babetto