BM – RASSEGNA STAMPA – BREBANCA SAN BERNARDO VS. VOLLEY 2001 GARLASCO

GARLASCO CADE NELLE LANGHE

FINISCE 3-1 PER GLI AVVERSARI. COLOMBO:”SIAMO CROLLATI NEL SECONDO SET”.

Il fine settimana di doppio confronto maschile e femminile tra Garlasco e Cuneo lascia a mani vuote il club di Silvia Strigazzi perchè, dopo la sconfitta delle ragazze di coach Marco Bonfantini sabato pomeriggio, ieri è arrivato anche lo stop per i maschi di coach Giampiero Colombo che si sono arresi 3-1 nelle Langhe. “Il primo set è stata una vera maratona che abbiamo giocato bene ribattendo colpo su colpo e tenendo alto il livello di concentrazione, ma anche la qualità in battuta e ricezione”, racconta coach Colombo. “Poi, dal secondo, le cose sono cambiate. Abbiamo pagato la mancanza di cambi, Cuneo è salita ulteriormente di tono e noi forse ci siamo arresi anche troppo presto contro una squadra che ha giocato molto bene in tutti i fondamentali”. I tre set successivi sono andati via in fotocopia, con i lomellini in difficoltà già prima della seconda pausa tecnica alla quale si sono sempre presentati con sei-sette punti di ritardo poi non più recuperati. Grande prestazione degli attaccanti di Cuneo, sia da posto due che dalle bande, ma molti punti sono arrivati anche al centro e, con lo scorrere della partita, si è fatta sentire sempre più l’efficacia in battuta del team di casa, alla fine capace di realizzare ben 11 servizi vincenti. Quanto alle rotazioni ridotte cui ha fatto riferimento coach Colombo, l’ultima tegola è arrivata in settimana e ha riguardato Giovanni Gogna per il quale, come riferisce lo stesso Colombo, si teme una lesione tendinea. La classifica, intanto, soprattutto per effetto delle vittorie di Novi Ligure e di La Spezia, si accorcia pericolosamente con tante squadre in pochi punti ed ora una sola lunghezza sul quintultimo posto che costa lo spareggio salvezza ai play out. Per questo, il match di sabato prossimo, in casa alle 18 contro Chieri, diventa molto delicato e da vincere trattandosi a tutti gli effetti di uno scontro diretto.

Fabio Babetto