B2M – Latelli striglia i suoi «Garlasco, svegliati»

Da “La Provincia Pavese”, 25 novembre 2015

Due sconfitte in fila senza punti nelle due ultime partite hanno frenato il volo del Volley 2001 Garlasco, al suo primo anno in serie B2. «Dobbiamo reagire subito – commenta il tecnico Latelli – Ne abbiamo parlato in settimana dopo la sconfitta Seregno. Scout alla mano, le percentuali sia in attacco che in ricezione si equivalgono, sono stati altri i fattori a determinare il risultato. Quando perdi due o tre set ai vantaggi, questo significa che gli altri sono stati più bravi a gestire quei momenti decisivi, quelli che si giocano dal ventesimo punto in poi in ogni set. A Seregno non abbiamo rispettato le tre regole tattiche che ci siamo dati per situazioni del genere, a cominciare dal fatto che andiamo a murare a due sempre la parallela quando gli altri attaccano, ed invece non lo abbiamo fatto e Mozzana si è trovato una bordata addosso senza poter gestire palla». Lo scout delle ultime partite dice che arrivano pochi punti dall’attacco in banda, ma è anche vero che il numero di palle giocate in posto 4 risulta sensibilmente inferiore a quello dei palloni serviti al centro o all’opposto. «Tra le nostre regole c’è anche quella che delle scelte in campo del nostro palleggiatore discutiamo solo io e lui. A questo punto della stagione le squadre sono ancora in rodaggio e ci sono diverse cose da mettere ancora a punto». Domenica si riparte dalla gara casalinga contro Malnate: «E’ una squadra giovane e già abbastanza in forma, non sarà facile, ma possiamo vincere ogni partita a patto di giocare bene, di fare le cose giuste, di limitare gli errori. Malnate come Segrate sono squadre giovani che si allenano già quattro-cinque volte la settimana e che al ritorno saranno ancor più forti. Ma per quell’epoca, se tutto andrà bene, anche noi giocheremo una pallavolo decisamente migliore».

Fabio Babetto

Attachment