B2M – Garlasco solo a sprazzi. Segrate strappa i tre punti

Da “La Provincia Pavese”, 24 novembre 2015

Brutta sconfitta per il Volley 2001 Garlasco, che si arrende in rimonta contro i giovani talentuosi del Segrate. I ragazzi di coach Latelli deludono soprattutto sul piano della coesione nei momenti cruciali, ovvero quando, di fronte ad un errore, tutti cercano altrove il colpevole. E per il bravo tecnico ci sarà molto da lavorare.
Garlasco parte contratta e, con un ace di Fantini, Segrate va alla prima sospensione tecnica avanti 8-4. Il turno in battuta del giovane segratese resta di qualità fino al 10-4, quando coach Latelli chiama time-out. Il mani fuori di Daolio riduce parte del divario(10-6). E’ l’opposto di Latelli a metter giù palla con maggior continuità e la panca di casa chiede tempo sulla parallela di Marrocco per il -3 (12-9). Ancora Daolio sale per il muro del 12-11, poi immarcabile piazza l’attacco e quindi l’ace per il 13-15. Lo imita Mozzana, prima con una magia, poi anche per il muro del 14-17. Segrate spinge in battuta e recupera sul 18-18, poi Garlasco riparte e il muro a due Mozzana-Daolio fa 18-21 e secondo time locale. Volano i lomellini: veloce di Coali nei tre metri, fiondata di Daolio e set in cassaforte.
Segrate riparte meglio ed è sempre in battuta che costruisce le sue cose migliori fino al muro di Durante, che vale l’8-5 alla prima sospensione tecnica. Garlasco rientra con un altro piglio e costringe i locali a una serie di errori sino al 9-11 con time out chiesto dalla panchina di Segrate. Dagnelli pareggia (11-11) con un pallonetto, l’ace di Ravasi e stavolta è coach Latelli a chiedere tempo. Segrate prende la maniglia del periodo e Garlasco pasticcia, Ravasi firma un altro ace e sul 22-17 il set è perso.
Antonaci al servizio e Coali in attacco e a muro indirizzano l’avvio del terzo set (4-8). Segrate rientra 7-8, ma è Daolio a far ripartire Garlasco (7-11) che gira avanti 13-16 alla seconda sospensione tecnica. Segrate rientra fino al 22 pari con fallo di posizione. Attacco largo di Durante (24-23), Mozzana si fa murare e Garlasco butta via un altro set.
Nel quarto, l’equilibrio viene rotto dagli errori di Segrate e gli uomini di Latelli potrebbero andar via sul 12-15, ma arriva il black-out (16-15) che si protrae fino al 22-19. Qui Daolio e soci rientrano, soprattutto per il nervosismo dei padroni di casa (22-22). La volata ai vantaggi vede anche un set ball per Garlasco sul 25-26, ma l’illusione finisce qui.
Fabio Babetto