B2F – Mattioli non si accontenta

Da “La Provincia Pavese”, 02 novembre 2015

GARLASCO. L’Ambrovit Garlasco ha innestato la marcia giusta, sia dal punto di vista dei risultati che da quello delle prestazioni, anche se coach Stefano Mattioli, per quanto soddisfatto dei progressi, si aspetta altri miglioramenti. Contro Fiorenzuola, arrivata a Garlasco a punteggio pieno, l’Ambrovit ha vinto in tre set una partita senza quasi mai particolari problemi. Ci ha sicuramente aiutato il nuovo assetto, con Bettale opposto e Cozzi in banda – spiega il tecnico – . Mi sono piaciuti l’approccio alla partita e pure la continuità e concentrazione durante tutto l’arco del match, anche se dobbiamo migliorare alcuni aspetti, in particolare la gestione di quelle palle in terra di conflitto sulle quali ancora non abbiamo maturato gli automatismi giusti per poterle gestire. Ma questo verrà con il lavoro quotidiano in palestra».

Durante la sfida con Fiorenzuola, coach Mattioli ha pure potuto ruotare le giocatrici pescando molto dalla panchina con risultati apprezzabili.

«Di questo sono molto contento, abbiamo avuto conferma di disporre di risorse importanti da tutte le ragazze, anche da quelle coinvolte a gara in corso, ottenendo apporti significativi in momenti importanti della partita».

Sabato prossimo il calendario propone una serie di sfide interessanti che potrebbero sgranare la classifica verso l’alto. L’Ambrovit riceve la Normac Genova, seconda con un punto in più dei Caroli e compagne, mentre la capolista Acqui Terme, che ha due punti in più di Garlasco, riceve Biella e Galliate dovrà invece andare a Fiorenzuola. Da questi attuali scontri diretti, potrebbe avvantaggiarsi Romagnano che riceve Albisola, ma coach Mattioli va sul concreto: «Quello che conta è fare i tre punti. In casa nostra non dobbiamo concederne mai a nessuno e mettere ogni avversario sempre sotto pressione», spiega il tecnico che sta già studiando la prossima gara, la seconda consecutiva in casa. (f. ba.)

Attachment