B2F – Ambrovit al settimo cielo si prepara per Alessandria

Da “La Provincia Pavese”, 09 dicembre 2015

Il derby vinto dall’Ambrovit su RivAdo ha rispettato il pronostico anche se non è stata una partita per esteti del volley. Ma per il coach Stefano Mattioli va bene così. “A me è piaciuto il modo in cui ha giocato il primo ed il terzo set la mia squadra”, dice Mattioli. “Un pò meno nel secondo set nel quale abbiamo fatto un pò più fatica e, ad un certo punto, non riuscivamo con continuità a metter la palla a terra. Ma sono proprio queste partite quelle in cui si capisce il livello di salute di una squadra. Quando la partita è sulla carta alla portata e, all’improvviso, può succedere che qualcosa momentaneamente giri meno, è lì che si vede la reazione positiva o meno del gruppo ed io sono contento di come le ragazze hanno saputo gestire il finale non semplice del secondo set”. La serie positiva di vittorie si allunga come la volata verso il vertice, ma Mattioli al momento guarda meno alla classifica e di più, ovviamente, i suoi lavori in corso:”Stiamo provando soluzioni nuove, in modo particolare per Freni al centro e per Bettale che si sta adattando ad un ruolo non suo. Sta facendo già bene a muro ed anche dietro, ora vogliamo metterla in condizione anche di produrre percentuali offensive migliori. Se ci riusciremo, per noi sarà come avere una giocatrice in più in corsa e per il proseguio del campionato questo è molto importante. E poi sono molto contento di chi è entrato in corsa mettendo qualcosa di concreto alla causa”. Sabato prossimo per l’Ambrovit il calendario riserva una trasferta molto interessante al palaCima di Alessandria al cospetto della squadra piemontese allenata da coach Marco Ruscigni, l’allenatore che portò, con il patron Gallina, ed il direttore sportivo Chiodi, Sannazzaro dalla serie C alla serie B1 e che aveva in quella rosa, tra le altre, Valentica Cozzi e Silvia Freni che ora ritroverà come avversarie. “Quella di Alessandria sarà comunque una partita difficile contro una buona squadra ben organizzata. Dovremo giocare il nostro volley facendo perno sulle sicurezze che abbiamo acquisito in queste settimane, sapendo comunque che ci sarà da lottare”. (f.ba.)

Attachment