B2 femminile: Contro Genova vince la concretezza

STEFANO MATTIOLI
“Quella di Sabato non è stata una grande partita dal punto di vista tecnico, ma siamo stati bravi a concentrarci e a basarci sui nostri punti di forza per portare a casa il risultato.
Questo è un grande gruppo che è ancora in crescita ed ha ampi margini di miglioramento, grazie anche all’umiltà e alla disponibilità delle giocatrici che ne fanno parte.”

MARIANNA FILIPPI PIOPPI
Ho deciso di rimanere a Garlasco perché già lo scorso anno mi ero sentita a casa, in più in questo modo ho anche l’opportunità di continuare l’università.
Con la nuova squadra mi trovo bene, soprattutto con le compagne piú esperte, che mi aiutano e mi danno molti consigli sia in allenamento che in partita, facendomi crescere mentalmente e fisicamente.
Si vince solo se tutte lottiamo insieme per la squadra e Sabato ognuna di noi ha dato il meglio di sé, riuscendo cosi ad imporre il nostro gioco; sono anche molto contenta di come ho giocato perché finalmente sono riuscita ad esprimermi al meglio.
Personalmente credo di dover è poter migliorare ancora, oltre che tecnicamente anche dal punto di vista caratteriale, perché è proprio quando si riesce a mantenere la calma e a rimanere lucidi, che tutto gira come deve.
Coach Mattioli, sin da subito, ha puntanto su di me ed io sto cercando di assimilare tutto quello che mi insegna cercando di metterlo in pratica, partendo dagli allenamento fino alla gara.
Da quando ho iniziato a giocare, ho preso come riferimento Paola Cardullo, ma negli ultimi anni ho iniziato a seguire Giulia Leonardi e da quando sono arrivata a Garlasco sto prendendo come esempio Valentina Cozzi in quanto è la giocatrice più vicina a me, da cui posso prendere spunto perché anche solo guardandola si impara.