B1F – RASSEGNA STAMPA – PARLA IL MISTER

Da “La Provincia Pavese” del 19.10.2016

Ambrovit si lecca le ferite e rischia di perdere Pagnin

Volley B1 femminile. Bonfantini analizza la bruciante sconfitta di Acqui Terme

Atteso il responso sulla palleggiatrice infortunata: “Ma Nicchi se l’è cavata bene”

Doppia attesa per l’Ambrovit Garlasco in questa settimana che si snoda dopo l’evitabile sconfitta rimediata all’esordio in serie B1 femminile ad Acqui Terme. C’è molta attesa per la prima in casa Sabato alle 16.30 contro l’Alfieri Cagliari, ma ancor di più per gli esami strumentali  ai quali si sottoporrà Barbara Pagnin, la palleggiatrice che Domenica è rimasta in panchina per un problema al ginocchio. “Non mi sono sentito di rischiarla prima di conoscere esattamente la diagnosi”, dice coach Marco Bonfantini. Al posto di Pagni è scesa in campo Miriam Nicchi che, come tutta la squadra, ha faticato a prendere le misure alla partita e, soprattutto, alle avversarie, ma poi si è fatta valere. “Per essere una ragazza catapultata in campo da titolare nella giornata di esordio in serie B1 femminile, Miriam se l’è cavata molto bene”, aggiunge Bonfantini, che poi torna sulla partita: “Si, siamo rammaricati per le tante occasioni perse, ma sapevamo che sarebbe stata una partita complicata su di un campo molto difficile”. L’Ambrovit è partita male, di fatto nel primo set non è pervenuta. “Più che impaurite, le ragazze mi sembravano contratte, poi nella seconda frazione sono riuscite a sbloccarsi e li la squadra mi è piaciuta”. Perso il primo e vinto il secondo, l’Ambrovit aveva in pugno il terzo periodo e, probabilmente, la partita. Ma, arrivata in vantaggio sul 22-24 con due palle set, Caroli e compagne non sono riuscite a mettere giù quella che avrebbe  consegnato loro la frazione. “Li la partita è girata. Si capiva che chi avesse vinto quel set, probabilmente poi avrebbe avuto vantaggi psicologici importanti in quello successivo, E, infatti, nel quarto noi siamo stati sempre a ridosso delle nostre avversarie, ma mai veramente dentro la partita fino in fondo”. Bonfantini gira pagina, attende il responso degli esami strumentali per il ginocchio di Barbara Pagnin e, intanto, prepara la prossima partita , Sabato pomeriggio alle 16.30 contro le sarde della Pallavolo Alfieri Cagliari. “E’ la prima di due consecutive gare casalinghe. Cagliari ha battuto alla prima giornata in tre set Monza che riceveremo subito dopo, la settimana successiva. Abbiamo due appuntamenti interni e proveremo a muovere la classifica ed a migliorare l’intesa ed i nostri meccanismi. Non dobbiamo dimenticare che abbiamo diverse giocatrici molto giovani che stanno facendo esperienza in campo in un campionato impegnativo. Sono curioso e fiducioso perché il gruppo c’è e lavora con grande impegno”, chiude il tecnico dell’Ambrovit Garlasco.

Fabio Babetto