B1 FEMMINILE – AMBROVIT SI RILASSA E COLLEGNO NE APPROFITTA

Partita strana quella andata in scena questa sera a Garlasco fra la formazione di casa e le piemontesi del Barricalla Collegno che ha visto entrambe le formazioni offrire una prestazione lontana dagli standard a cui si era abituati. A trarne vantaggio è la formazione torinese che approfitta della serata negativa delle padrone di casa per aggiudicarsi l’intera posta in palio e allungare a 11 la serie di vittorie consecutive. Garlasco si presenta in campo con Nicchi in palleggio con Pagnin che in settimana ha avuto l’esito degli esami a cui si era sottoposta a fine Febbraio per fare luce sui problemi al ginocchio operato e che costringeranno il primo palleggio lomellino ad un nuovo intervento per risolvere in maniera definitiva il problema che la sta affliggendo da inizio stagione. Completano lo schieramento Caroli e Rivetti come centrali, Bosetti e Cagnoni in attacco, Cozzi opposto e Bonvicini libero. Come detto la partita viaggia sul filo dell’equilibrio ma le trame di gioco sono condite da parecchi errori da entrambe le parti che non consentono a nessuno di trovare l’allungo decisivo. Garlasco ha nel servizio di Bosetti, forse, l’arma più efficace di questa prima parte, ma ciò non basta per aggiudicarsi la prima frazione che va a Collegno che approfitta di una serie di errori difensivi di Garlasco nel finale di set e chiude 21-25. L’inizio dei secondo set sembra sorridere finalmente a Garlasco che si porta sul 5-2 e poi sull’ 8-4 alla prima sosta tecnica. ma, nonostante un bel muro di Rivetti per il 9-4, Collegno ritorna in partita e recupera fino al 10-9. La partita ritorna ad essere equilibrata e a fare la differenza sono ancora gli errori di Garlasco a cui manca un po’ di cattiveria agonistica e permette a Collegno, pur senza incantare, di trovare l’allungo ancora sul finale di set chiuso con il medesimo parziale del primo (21-25). Pare evidente come fra le fila lomelline ci sia un rilassamento generale e che alle giocatrici stesse manchi quel furore che aveva caratterizzato le ultime uscite. La terza frazione vede partire bene ancora una volta Ambrovit che si porta sul 5-2 ma subito dopo arriva la risposta di Collegno che pareggia e sorpassa fino al 6-8 al primo time out tecnico. Fra le fila di Garlasco, già da metà secondo set, Arapi ha preso il posto di Rivetti nel ruolo di centrale, ma, come detto, è un po’ tutta la squadra a faticare più del solito. Dopo il sorpasso, Garlasco è costretta sempre ad inseguire, riuscendo anche ad avvicinarsi a Collegno, salvo poi essere nuovamente distanziata anche grazie alle buone trame di gioco delle avversarie che trovano nei centrali e in Vokshi i principali terminali offensivi. L’ultimo tentativo di rimonta di Garlasco porta le lomelline fino al 18-20, ma non è serata e altri errori consentono a Collegno di chiudere il set per 22-25 e di aggiudicasi il massimo della posta in palio. Al termine della gara, coach Bonfantini conferma quello che è apparso evidente sin dalle prime battute: “Stasera non abbiamo giocato una buona partita. Arrivavamo da un paio di mesi e da una serie di partite molto tirate nelle quali avevamo praticamente l’obbligo di fare punti per metterci in una posizione di sicurezza e stasera abbiamo subìto un rilassamento fisiologico dopo il grande sforzo. Giocatrici che nel recente passato erano state decisive, stasera hanno commesso molti errori e questo ci ha condizionato molto. Anche le avversarie non hanno giocato una partita memorabile, ma, evidentemente, i nostri errori sono stati più decisivi e hanno indirizzato il match. Mancano ancora sette partite e qualche calcolo si inizia a fare, ma sarà altrettanto importante riuscire a conquistare qualche punticino per far si che anche la matematica certifichi la nostra salvezza”. Il prossimo impegno per Garlasco è fissato per Domenica 19 Marzo sul difficile campo del Bre Banca Cuneo, gara in programma alle ore 18:00.