B1 FEMMINILE – AMBROVIT, SCONFITTA CON ONORE

Il risultato è chiaro, lascerebbe poco spazio alle interpretazioni, ma dentro questa prima sconfitta casalinga per Garlasco, c’è molto da raccontare. L’impegno era difficile, il primo di una serie che durerà fino a Natale, eppure le ragazze di Coach Bonfantini hanno offerto, forse, la miglior prestazione di squadra da inizio campionato. C’è subito una novità per le padrone di casa che si presentano in campo con Bosetti al posto di Cozzi, con lei in attacco confermata Cagnoni così come Nicchi in palleggio, Caroli e Rivetti centrali, Giudici opposto e Bonvicini libero. Di fronte ad un grande pubblico, l’approccio al match è ottimo, con Ambrovit che gioca come dovrebbe giocare sempre e cioè con la sfrontatezza di chi si vuole giocare sempre ogni punto e Cuneo lo capisce subito. La partita è equilibrata e scorre via con le piemontesi che mantengono sempre un vantaggio, ma non riescono mai a scrollarsi di dosso le avversarie. Considerando la forza di Cuneo, le ragazze di Bonfantini giocano un grande set in tutti i fondamentali, anche in ricezione che nel recente passato le ha fatte soffrire molto. Un gran muro di Rivetti per il 5-6 tiene Garlasco incollata a Cuneo, Nicchi è brava a smistare il gioco e a trovare spesso Bosetti pronta a colpire e a fare male alla difesa piemontese e Cagnoni che scarica i suoi attacchi nel campo avversario. Alla seconda sosta tecnica Cuneo è avanti 13-16 ma, quello che balza all’occhio è che Garlasco non molla mai e attacca finalmente ogni pallone e i risultati si vedono. Anche quando il set sta scivolando via, si lotta per il punto successivo e fra gli applausi del pubblico si chiude la prima frazione per 22-25. Nel secondo set Garlasco parte forte e va avanti 8-6 e in questa fase non si nota nessuna differenza di classifica fra le due squadre, con le padrone di casa che continuano a martellare da ogni parte la difesa cuneese con gli attacchi di Giudici e Bosetti. Coach Ebana è costretto a far affidamento spesso a dei cambi per riuscire a ridurre lo svantaggio che ora vede avanti Garlasco per 11-14 e queste mosse portano ai risultati sperati con un parziale di 1-7, condito anche da un paio di decisioni arbitrali quantomeno discutibili, che riporta avanti Cuneo. A sua volta coach Bonfatini toglie Cagnoni, che mostra qualche difficoltà di troppo al servizio, per inserire Cozzi. Una volta tornato in vantaggio, Cuneo non si lascia sfuggire l’opportunità di portarsi sul 2-0 chiudendo il set sul 19-25. Lo sforzo per Garlasco è stato elevato e lo paga nella terza frazione quando le forze vengono meno e Cuneo ha subito la possibilità di allungare nel risultato sull’ 8-3 e poi sul 16-5. Bonfantini toglie una stanca Nicchi per far esordire in campionato Gasperini e, anche se il risultato è compromesso, Ambrovit non molla, lotta su ogni pallone anche se la percentuale di errori è aumentata e il pubblico dimostra di apprezzare lo sforzo delle ragazze fino alla fine. Il set si chiude con il risultato di 13-25. Non si può mai essere contenti di una sconfitta, ma quella vista in campo questa sera è una squadra che ha lottato come deve fare una neopromossa cercando di vendere sempre cara la pelle. A tratti Cuneo è stata costretta a modificare il proprio gioco e a fare ricorso a diversi cambi per riprendere un set che Garlasco stava conducendo meritatamente. Fa un po’ rabbia che certe prestazioni arrivino in partite già in partenza abbastanza proibitive, anzichè in altre più alla portata, ma è importante farne tesoro e aver dimostrato, soprattutto a se stesse, che si può giocare a questi livelli e che per farlo serve sempre dare il 110%. “Sono contento di come abbiamo giocato” – dice coach Bonfantini –  “soprattutto nei primi due set, e sinceramente almeno uno meritavamo di portarlo a casa. Le ragazze hanno dato veramente tutto contro un avversario fortissimo e per lunghi tratti siamo stati noi ad avere in mano il pallino del gioco, purtroppo ci manca sempre qualcosa per centrare in pieno l’obiettivo. E’ una certezza, però, che giocando così sempre, i risultati nelle partite contro le nostre dirette avversarie devono per forza arrivare”. La speranza, quindi, è che Garlasco abbia capito cosa serva per restare in questa categoria dove è necessario dare sempre il massimo contro ogni avversario. Il prossimo impegno è fissato per Sabato 3 Dicembre al Pala Bonomi di Vigevano alle ore 18 per il derby contro Florens Vigevano reduce dalla sconfitta per 3-1 subita contro il volley Trecate.