B FEMMINILE: VITTORIA BRILLANTE E NETTA

Garlasco batte con un eloquente e chiaro 3-0 l’Acqui Terme, conquista 3 punti importantissimi in una gara molto sentita e sale a 6 punti in classifica. Settimana molto complicata quella che ha preceduto il match con le piemontesi, lunedì si è infortunata al dito Seda Arapi e non è potuta scendere in campo, assenza che probabilmente si protrarrà per altre due settimane, ha giocato invece Arianna Ferrari, ma è stata una settimana con pochissimi allenamenti per il nostro libero a causa di un infortunio che l’ha limitata. Presupposti non ottimali ma la reazione della squadra di coach Mussa è stata notevole. Avvio di match positivo ed incisivo da parte delle pavesi, che hanno subito creato un buon solco fra sè e le acquesi, che hanno avuto il merito di non arrendersi e rimontare. 20 pari e finale di set vibrante, la parità resta sino a quota 22, quando 3 punti consecutivi delle rossonere valgono l’1-0. Brava Acqui a non demordere, ma molto brave anche le nostre ragazze, che una volta raggiunte, sono rimaste sul pezzo e hanno conquistato il set. Secondo parziale che ha visto un inizio combattuto e tirato, ma con il passare dei punti Garlasco ha preso, con forza le redini del set, trascinata dall’esordiente Mazzocchi, che ha disputato una partita estremamente positiva e da una scintillante Bazzarone, queste due giocatrici hanno trovato un feeling in campo decisamente vincente ed efficace, le tre colonne storiche della squadra Cozzi, Caroli e Cagnoni hanno contribuito attivamente e il secondo parziale è ancora conquistato da Garlasco, sopra 2-0. Terzo set senza storia, le nostre ragazze lo hanno letteralmente dominato, Acqui Terme è uscito anzitempo dal campo e il 25-5 conclusivo lascia poco spazio alle interpretazioni. Da segnalare la presenza in campo della schiacciatrice Viviana Angeleri e l’esordio del libero Ambra Milanesi, allenatrice della nostra società oltre che secondo libero della squadra. Prossima gara sarà la trasferta a Trescore Balneario, sabato 4 novembre alle ore 21.