B FEMMINILE: TRASFERTA INDIGESTA A PALAU

L’Ambrovit cede 3-0 nella lunga trasferta sul campo del Palau, formazione sarda della provincia di Olbia-Tempio Pausania. Le sarde sono una formazione molto competitiva, quadrata, con Sintoni che si dimostra essere una ottima palleggiatrice, assente nella loro prima partita contro la corazzata Settimo e con un libero decisamente forte. La squadra giunge in Sardegna con l’aereo e il viaggio subisce un ritardo, arriviamo al palazzetto di Palau a poco più di un ora dall’inizio del match, orari programmati e concordati, ma i frutti di queste tempistiche non pagano, il primo set è approcciato con poco vigore ed intensità, Palau lo controlla agevolmente e lo vince 25-15. Buona reazione da parte delle nostre ragazze nel secondo parziale, la sfida diventa equilibrata e combattuta, lottiamo alla pari sino al 22 pari, dopo aver rimontato il -5 sul 16-11, quando un break delle sarde è decisivo per far pendere la bilancia in loro favore e arriva il 2-0, malgrado una buona Cagnoni. Morale non alto per l’Ambrovit ma il terzo parziale è interpretato benissimo dalla squadra di Mussa, sul 10-17 per le pavesi Ditommaso si infortuna ed esce per alcuni minuti dal campo, questo piccolo infortunio interrompe l’inerzia positiva, l’ingresso della classe 2001 Angeleri, che lotta con caparbietà non serve per riprendersi da questo intoppo e Palau sorpassa sul 21-20 e nel finale gestisce bene i punti decisivi. A livello di singoli, la migliore in campo è il libero Arianna Ferrari, in un contesto complessivo di match non positivo. Parola d’ordine riscatto, con la prossima sfida casalinga con Acqui che sentiamo particolarmente, le motivazioni saranno tantissime e l’obiettivo è di conquistare la seconda vittoria stagionale.